Ripartiamo dal Gelato

Home  /  News  /  Ripartiamo dal Gelato

In un momento così difficile e delicato che ha duramente colpito il nostro settore, Leagel vuole restare al fianco di tutti i gelatieri e pasticcieri nel processo di riapertura al pubblico del proprio locale per il servizio di asporto. Di seguito troverete tutte le principali informazioni e i consigli per poter riavviare il vostro business*. Mettiamo inoltre a disposizione pratici strumenti per la comunicazione in gelateria ed online.

*Tali suggerimenti si intendono validi in conformità e nel rispetto delle disposizioni locali. Consultare le ordinanze regionali vigenti prima di procedere alla riapertura.

Vademecum per la riapertura in sicurezza della tua attività artigianale

Già con le disposizioni governative del DPCM 11 marzo 2020, gelaterie, pasticcerie e tutte le attività ristorative erano state chiamate a sottostare a rigide norme igienico-sanitarie per quanto concerne la preparazione, il confezionamento, il trasporto e la vendita dei propri prodotti. Attualmente, con l’avvento della Fase 2, oltre a prendere visione dei testi del DPCM 26 aprile 2020 e delle eventuali ordinanze regionali, raccomandiamo alle gelaterie di adottare scrupolosamente le seguenti misure precauzionali, in linea con quanto disposto dalle autorità e dal Ministero della Salute e nel rispetto delle misure specifiche eventualmente indicate dagli enti territoriali locali preposti, che possono variare giornalmente:

  1. Consultare, esporre e divulgare le norme del Ministero della Salute in materia di prevenzione da Covid-19;
  2. Separare l’area dedicata alla preparazione e al confezionamento del prodotto da quella adibita al ritiro/alla vendita, avendo cura di osservare per entrambe procedure di pulizia e igienizzazione straordinarie almeno due volte al giorno e di areare debitamente e naturalmente i locali (attenzione alle correnti di aria in presenza di vetrine ventilate per gelato);
  3. Assicurarsi che i dipendenti non abbiano contratto il virus o non siano entrati in contatto con soggetti malati. Controllare giornalmente la loro temperatura corporea al momento dell’arrivo in sede (dovrà risultare < 37,5°C);
  4. Fornire il personale di adeguati dispositivi di protezione individuale ed assicurarsi che li indossino (es. guanti monouso, mascherine, ecc. che dovranno essere sostituiti e smaltiti regolarmente secondo le disposizioni vigenti) e che rispettino una distanza interpersonale pari ad almeno 1 metro durante lo svolgimento di tutte le attività di lavoro;
  5. Mettere a disposizione dei clienti e del personale prodotti igienizzanti, soprattutto in prossimità di ingressi, banconi, vetrine, schermi, tastiere e sistemi di pagamento;
  6. Utilizzare schermi protettivi da banco o mantenere le adeguate distanze in prossimità della cassa e dei punti di consegna del prodotto;
  7. Informare i clienti e far rispettare loro una distanza interpersonale pari ad almeno 1 metro anche fuori dal locale. Limitare gli ingressi ad una persona per volta in caso di locali fino a 40 mq (oltre ad un massimo di due operatori) ed in funzione degli spazi disponibili in caso di locali di dimensioni superiori. Organizzare ed ottimizzare il flusso della clientela e differenziare, ove possibile, i percorsi di entrata e di uscita (ad esempio servendosi di speciali sistemi di prenotazione turno con numero denominati “eliminacode”);
  8. Confezionare al meglio il gelato usando appositi contenitori o sacchetti ben sigillati;
  9. Consegnare il prodotto (in gelateria o a domicilio) in totale sicurezza, ovvero in assenza di contatto diretto e rispettando le suddette distanze interpersonali. È preferibile il pagamento con sistema “cashless”;
  10. Vietare il consumo di prodotti all’interno del locale così come in prossimità dello stesso e vigilare e sensibilizzare la clientela affinché non si formino assembramenti.

 

 


Gestire il flusso di clienti in occasione della riapertura del locale per l’asporto potrebbe richiedere sostanziali variazioni dell’assetto organizzativo. Al fine di limitare assembramenti e un contatto ravvicinato tra i singoli, è opportuno prevedere l’installazione di kit eliminacode e della relativa segnaletica. In questo modo saranno garantiti ordine e distanza di sicurezza in caso di file fuori dal locale e/o una migliore divisione tra area ritiri e area pagamenti e/o ingresso ed uscita.

Il Kit Eliminacode Leagel

Leagel ha predisposto uno speciale Kit Eliminacode che ti aiuterà nella gestione dei clienti in gelateria. Ecco di cosa si compone:

  • Display + radiocomando
  • Distributore ticket manuale + Rotolo 2000 ticket + piantana
  • Cartello istruzioni clientela
  • 4 poster formato A3 per la comunicazione in gelateria

Per limitare ulteriormente il contatto tra personale e clientela, incoraggiamo inoltre il potenziamento dei sistemi di pagamento cashless: eliminare lo scambio di denaro contante rappresenterebbe infatti una misura preventiva aggiuntiva.

Per migliorare la gestione dei clienti che richiedono il vostro gelato direttamente da casa, è necessario invece ottimizzare l’esperienza di acquisto a distanza tramite l’ideazione di sistemi/app “saltafila”. Permettere ai propri clienti di ordinare il loro gelato preferito comodamente da casa propria rappresenta infatti una valida mossa in termini di marketing, oltre a permettere di far conoscere il proprio servizio anche a chi ancora non lo ha mai provato. I clienti che ordinano una vaschetta di gelato da casa scegliendo gusti e formato, pagano idealmente in anticipo per poi provvedere autonomamente al ritiro in loco ad un orario prestabilito indicato al momento dell’ordine: comodo, facile, veloce e soprattutto sicuro.

Si consiglia in ogni caso di comunicare gli esatti orari di apertura e/o eventuali giorni di riposo della gelateria con l’obiettivo di limitare al minimo i tempi di attesa ed evitare spostamenti inutili dal domicilio, nonché di ampliare le fasce orarie di apertura e di comunicare debitamente i recapiti per le prenotazioni telefoniche e/o online.


Nel caso della consegna a domicilio, ecco i nostri consigli per organizzarla al meglio ed in sicurezza anche in termini di impostazione del laboratorio. Ricordiamo tuttavia che è necessario consultare costantemente le disposizioni e gli aggiornamenti nazionali, regionali e comunali prima di mettere in atto tali suggerimenti.

  1. Adegua il tuo Manuale Haccp alla nuova attività di delivery;
  2. Sulla piattaforma/sulle piattaforme utilizzata/e per le prenotazioni, evidenzia il libro degli ingredienti e la lista degli allergeni. È opportuno che la lista allergeni accompagni ogni confezione consegnata ai clienti, unitamente al documento fiscale di vendita;
  3. Scegli come gestire le consegne: procedere in autonomia con mezzi e personale addetto, oppure affidarti ad un servizio di food delivery come Just Eat, Uber Eats, Glovo, Deliveroo, ecc. (che risulterà più costoso ma anche più pratico). Se decidi di servirti del tuo personale, assicurati di aggiornare la posizione Inail dei soggetti interessati e di dotarli dei necessari presidi quali guanti, mascherine, igienizzanti, ecc.;
  4. Separa l’area dedicata alla preparazione e al confezionamento del prodotto da quella adibita al ritiro e prevedi l’installazione di schermi protettivi o mantieni le adeguate distanze in prossimità di punti di scambio tra gli addetti al confezionamento e gli addetti alle consegne;
  5. Razionalizza la produzione in gelateria scegliendo per l’asporto i gusti più richiesti e incentiva l’acquisto del tuo gelato a domicilio con offerte e/o nuove proposte ad hoc (consegna gratuita, gusto del giorno, ecc.);
  6. Confeziona al meglio il tuo gelato usando appositi contenitori o sacchetti ben sigillati. Sorprendi i tuoi clienti con un piccolo cadeux: un bigliettino di ringraziamento, un buono sconto futuro, il menu con offerta completa della gelateria o qualcosa da consumare con il gelato come panna, coni, bon bon, ecc.;
  7. In caso di consegna in autonomia, scegli un’area ben definita per offrire una copertura quanto più capillare e puntuale possibile o suddividi per fasce orarie le consegne nelle diverse zone servite;
  8. Sempre in caso di servizio autonomo, sfrutta alcune app per l’ottimizzazione e l’organizzazione intelligente dei percorsi (ad es. InRoute; Route4Me, ecc.) raggruppando clienti vicini/ordini ravvicinati e/o richiedi sempre un recapito telefonico e, se possibile, l’invio della posizione esatta via WhatsApp per una consegna agevolata;
  9. Sanifica debitamente anche i mezzi (motocicli, auto, furgoni…) e/o i contenitori adibiti al trasporto, siano essi zaini termici, vani portaoggetti o altro e assicurati che venga rispettata la catena del freddo per il corretto mantenimento del prodotto;
  10. Assicurati che il personale mantenga una distanza interpersonale pari ad almeno 1 metro durante lo svolgimento del lavoro, anche nella fase di consegna al cliente;
  11. Comunica in maniera precisa la tua offerta: gusti disponibili, orari e modalità per gli ordini e le consegne, contatti, modalità di pagamento (alla porta, PayPal, carta di credito…). Sfrutta al massimo i social come Instagram, WhatsApp Business** e Facebook, ad esempio creando una “Vetrina” di prodotti su quest’ultimo. Scarica in fondo a questa pagina la locandina per la tua comunicazione!

** Su WhatsApp Business è possibile creare il profilo della tua gelateria completo di nome, descrizione, indirizzo, orari, e-mail e sito web. Questo strumento permette di creare un catalogo prodotti a scorrimento completo di foto e descrizione (e di campo prezzo per chi desideri renderlo visibile) e di inviare messaggi automatizzati e/o programmati così come risposte rapide.

 

Se dovessi optare per servizi di food delivery terzi per la consegna della merce, potrebbe esserti d’aiuto questa breve panoramica sui maggiori player a livello nazionale. Sebbene non sia possibile elaborare una stima precisa dei costi del servizio***, è certo che questi siano variabili in base ad alcuni fattori fondamentali. Oltre ad un costo di attivazione ed un’eventuale caparra per tutto il materiale informatico fornito, si aggiunge una percentuale sugli ordini (variabile tra il 22 e il 35%) che dipenderà, tra le altre cose, da contratti di esclusività, utilizzo o meno dei rider messi a disposizione dall’azienda, dal fatturato annuo del locale (in termini di delivery) e dai servizi di marketing e comunicazione offerti.

tabella comparativa servizi food delivery

*** Leagel srl declina ogni responsabilità circa la validità dei dati forniti in quanto suscettibili di cambiamenti ed estrapolati da articoli di parti terze.


Sia che tu scelga la consegna a domicilio, il ritiro in loco in seguito a prenotazione online/telefonica oppure entrambi, Leagel ha pensato alla tua comunicazione mettendo a disposizione grafiche perfette per i tuoi canali social e poster per la gelateria.

Contare su una solida comunicazione rappresenta un investimento di ritorno per la gelateria, oggi più che mai! Promuovi con consapevolezza e in sicurezza il buon gelato artigianale italiano! Clicca sulle singole immagini per scaricarle!

Il nostro gelato è sicuro_A3

Prendi il numero_A3

Ordina senza file_A3

Il nostro gelato a casa tua_A3

Seguici su
© 2012-2020 Leagel S.r.l.  Tutti i diritti riservati.  Privacy Policy  -  Cookie Policy